Passa ai contenuti principali

It's only rock 'n roll By Paolo Maiorino : Pfm!

Le stories all’epoca del Corona Virus! Mi distraggo dalla mia reclusione forzata parlando di un rapporto che mi unisce ormai da molti anni a Franz Di Cioccio ed alla PFM.




Curioso che nel lontano 1976, un amico di mio papà che aveva un negozio di dischi a Roma, gli porto una sua selezione di album, tra cui Live in Usa della Premiata Forneria Marconi. Avevo 9 anni ricordo che fui subito attratto dalla copertina e non vedevo l’ora di ascoltarlo. 

Molto tempo dopo conobbi Franz e cominciai un percorso di collaborazione che oggi, dopo anni sento di considerare vera e profonda amicizia. Non sempre siamo andati d’accordo. Ma ci siamo sempre rispettati, siamo due passionali: abruzzese lui e romano io. 

Siamo partiti da molto lontano, riproponendo gli storici album della band, in lussuosi box con arricchimenti musicali ed editoriali, sempre in collaborazione con il grande Guido Harari e con i testi del giornalista Sandro Neri. E’ arrivata poi la patrimoniale edicola con la Gazzetta e tutta la loro discografia ed in tempi più recenti un best.
 Qualche anno fa parlai a Thomas Waber, capo dell’etichetta Inside Out di questa mia idea di rilanciare le band che aveva fatto la storia del Prog italiano degli anni 70 e lui ne fu entusiasta . Un anno di contratti tradotti e sistemati , poi la fatidica firma ed Emotional Tattoes, un album distribuito in tutto il mondo. Sono soddisfazioni che faccio fatica ad esternare . 46 anni fa mi emozionavo per una loro copertina, adesso contribuisco ad un loro rilancio internazionale. Ma alzare progressivamente l’asticella è sempre stata la loro e la mia prerogativa !



Quest’anno sono stati protagonisti assoluti in Italia del docufilm celebrativo del tour con Fabrizio De André e di una sensazionale tournée con infinite repliche a cui ho avuto il piacere di assistere.
Ma con Franz, Patrick Djivas, altro mito divenuto amico e Iaia De Capitani, la manager di PFM l’appetito vien mangiando e qualcosa di nuovo bolle sempre in pentola!




Commenti

Post popolari in questo blog

Lez Rock L.A.C.K.S. by @fabioaxlsilv

Cari amici rockers è per me un immenso piacere darvi il benvenuto a L.A.C.K.S., un piccolo salotto un po' burlesque, con qualche soprammobile kitsch, dove ci si può sempre sedere su una comoda poltrona, accendere un giradischi e iniziare un viaggio con il gracchiare di un vinile. Un soggiorno in cui aleggia nell’aria un mantra “Là dove c'è buona musica troverai persone vere”.  Chi ha visto le anteprime pubblicate finora dalla redazione di LEZ Rock può essersi fatto un'idea. Beh, è finalmente arrivato il momento in cui posso svelarvi ogni segreto, ogni arcano mistero dietro a questo acronimo e voglio cominciare dal suo significato letterale.  Lacks è una parola inglese che significa "vuoto, lacuna, mancanza". Chi non le ha mai avute, sentite sulla propria pelle, nelle proprie viscere del proprio ego nella vita?! Tutti, è inutile far finta. Ognuno di noi sicuramente ha provato un senso di inadeguatezza davanti a qualcuno o qualcosa in una data situazione durante la

Intervista allo storico club underground di Genova, il Quaalude!

Abbiamo intervistato i gestori del locale storico Genovese, il QUAALUDE, sito in Piazza Sarzano e  punto di ritrovo per tutti i rockers della città; in questo momento sta soffrendo gli effetti della pandemia, come tutto il settore live. Ecco cosa ne pensano di tutto ciò: La nostra prima domanda sarebbe "come va?", ma conosciamo la situazione e allora vi chiediamo, quanto vi manca potere lavorare e il contatto con i vostri rockers di Genova?  Non hai idea di quanto soffriamo! Mi capirai se ti dico che il Club per noi è un vero momento di incontro con i nostri fratelli di musica, i Quaaluders, che da anni frequentano il circolo. Pensare a tutti i gruppi che ci contattano per una serata, il non poter nemmeno ipotizzare una data di riapertura.. E' veramente dura. Mentre stavamo provando una soluzione alternativa per riaprire e fare le nostre serate musicali è arrivato il nuovo (o meglio vecchio, vista la velocità con cui li scrivono...) DPCM, ultima mazzata per la quasi rovi

Rock film -School of Rock (2003)

Dewey Finn, eccentrico chitarrista costantemente al verde, viene cacciato dalla sua band e si ritrova a fare il supplente in una scuola per fortunati rampolli..... Guarda il film sul nostro blog LEGALMENTE acquistandolo da Google! ù