Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2020

Wave Of Rock by@nico.free.life : Dolores O'Riordan

Buongiorno cari amici rockers la mia passione per il rock anche in questo articolo mi porta a parlare di un'altra grande donna del rock,per meglio dire...una delle 5 più importanti e conosciute in questo mondo,il suo nome? Dolores Mary Eileen O'Riordan....classe 1971 di origine Irlandese.



La famosissima voce della Rock band Cranberries.Anche Dolores come quasi tutte le nostre donne rockers non ha avuto un'adolescenza facile,abusata per anni da un amico di famiglia,ha segnato il suo carattere e la sua esistenza fino alla sua morte, cadendo in depressione ed abusando di alcool!Ma prima di tutto.... lei è stata moglie, mamma e soprattutto una persona dall'animo fragile e vulnerabile.

La sua  carriera artistica con la band comincia nel 1990.Nel 1994 sposerà Don Burton,manager dei Duran Duran.
Insieme ai Cranberries realizzerà 4 album "UNCERTAIN EP 1991" ,"EVERYBODY ELSE IS DOING IT,SO WHY CAN'T WE? 1993", "NO NEED TO ARGUE 1994" e "TO TH…

Lez rock radio 5^ puntata

It's only rock 'n roll By Paolo Maoirino : Rage Against The Machine

Il 10 Agosto 1997 è un’altra data per me memorabile. Uno di quegli eventi di cui raccontare ogni singolo istante. Avrei tanto voluto partecipare alla tre giorni di Woodstock, ma avevo due anni e sono giustificato .

Quando circolo’ la notizia di un tour dei Rage Against The Machine insieme ai Wu Tang Clan, pensai che semplicemente non potevo perdermeli, per le motivazioni socio politiche di quel tour, per l’incommensurabile valore artistico dell’incontro di due culture così diverse tra loro, ma entrambi allineate contro il sistema. E poi perché era una realtà tutta americana e solo li avrei potuto viverla. Ero tornato in Italia alla fine del 1990 e proprio quell’estate mi stavo per trasferire da Roma a Milano. Ma il cordone ombelicale con gli States era ancora troppo forte.




Ricordo che dissi al mio amico Rick di prendere i biglietti per lo show del 10/8 al Lakewood Amphitheater. Quel giorno passammo in un negozio di musica e regalai a Rick la copia di Evil Empire da ascoltarci in macchin…

Lez Punk By Jo : What does it mean?

Hi Punkrockers! Vi siete mai chiesti cosa volesse dire Punk? O almeno cosa volesse dire per i nostri artisti preferiti?
Oggi porterò alcune citazioni che mi hanno in particolar modo colpito.

"Il punk è stato definito come un'attitudine piuttosto che uno stile musicale." ci dice David Byrne, cantante dei TalkingHeads.
In un certo senso è anche vero, Punk era solo l'attitudine di alcuni ragazzi che protestavano per la loro libertà politica, successivamente iniziarono a fare musica.



Il mitico bassista dei Red Hot Chili Peppers, Flea, ci racconta "Punk per me significa ragionare con la propria testa, fare quello che si vuole senza che nessuno interferisca, suonare ciò che si ama. Io l'ho sempre fatto, ho seguito le mie regole e ho avuto successo senza mai svendermi o suonare musica di merda." ...non avrei potuto spiegarlo meglio.

Non poteva mancare la citazione del nostro caro Johnny Rotten, cantante dei Sex Pistols, che spiega "Essere punk vuol dire essere …

Wave of Rock By @nico.free.life : Janis Joplin

Buongiorno miei carissimi rockers,questa puntata voglio dedicarla con tutto il mio cuore ad una grande artista Janis Lyn Joplin,che malgrado il suo grande successo definirei...."incompresa"!!



Si incompresa perché in quegli anni, stiamo parlando degli anni 50-60,esisteva il razzismo e l'ipocrisia,un ipocrisia che segnò profondamente la vita di Janis,bullizzata per il suo aspetto e i suoi ideali di uguaglianza tra bianchi e neri.

Fu considerata "la più grande voce femminile della musica rock"!!Da ragazzina Janis era un maschiaccio, nata a Port Arthur in Texas nel 19 gennaio 1943, giocava con i ragazzi ed aveva un padre anticonformistada qui Il suo stile di vita divenne subito beatnik
.La sua sessualità indecisa, bisessuale,la portò ad avere partner di entrambi i sessi,tra cui Hendrix,la sua storia più importante fu con Peggy Caserta,groupie,  spacciatrice e anche grandie amica. Oltre alla musica amava disegnare...ma non completó mai i suoi studi, distratta dal succe…

Its only rocknroll : Metallica

Il 1989 è stato a livello personale un anno straordinario. Ero al culmine della mia esperienza negli States, frequentando un college dove gli insegnanti si chiamavano Clive Davis e Rick Rubin e lavorando a tempo quasi pieno per le riviste italiane come corrispondente, stimato e benvoluto da tutte le case discografiche americane. 
Il 18 Agosto mi recai al Lakewood Amphitheater di Atlanta per andare ad assistere al Damaged Tour che vedeva i Metallica condividere il palco con gli inglesi The Cult che avevano appena pubblicato Sonic Temple. Molto caldo, torrido se ricordo bene . Aria condizionata a palla nei camerini e mezz’ora di intervista con Lara Ulrich ed altra mezz’ora con Kirk Hammett. Il Nirvana. Super puntualità e super professionalità. Ricordo un episodio su tutti: avevo già incontrato i Metallica in diverse occasioni e tutti erano sempre stati simpatici e disponibili. James Hatfield diciamo che aveva il suo carattere e non socializzava molto.


 Ma quel giorno era nel camerino ment…

Lez Punk by Jo: I fondatori del punk

Buongiorno Punkrockers! Oggi volevo parlarvi di quelle band che hanno fondato questo genere musicale.




I Ramones, soprannominati "i re del Punk", si riconoscono subito dai loro capelli lunghi e dalle loro giacche di pelle nera.
Sono una band newyorkese formata da Joey, Johnny, DeeDee e Tommy Ramone nel 1974.
 Le loro canzoni più famose sono la conosciutissima "The blitzkrieg bop", "Pet sematary" e la mia preferita "Today your love , tomorrow the world".



Una delle mie band preferite sono i Sex Pistols, nati a Londra nel 1975 formata da Johnny Rotten, Sid Vicious, Steve Jones e Paul Cook. La band più anarchica di sempre, conosciuta grazie alle loro canzoni "God save the queen" e "Holiday in the sun".







Un' altra band nata a Londra sono i Clash, formata da Joe Strummer, Mick Jones, Paul Simonon e Nick Topper nel 1976.
La band è riconducibile all'indimenticabile cover dell'album "London calling" che ritrae Paul Simono…

Rock Interview : Mathias Marchioni il fotografo delle rockstar

Siamo felicissimi di poter intervistare uno dei più grandi fotografi rock del momento, che ci parlerà della sua vita e del suo amore per il rock!


La prima domanda riguarda la tua storia con il mondo del rock, come lo hai scoperto,e come ti ci sei innamorato?
Mio padre aveva una vera passione per la musica internazionale, in particolare per il rock che oggi chiamiamo “Classic”: Pink Floyd, Led Zeppelin, Queen, Bruce Springsteen e molti altri. Sono cresciuto in mezzo ai vinili, e pian piano ho iniziato a farmi una cultura musicale personale (e una collezione di dischi non indifferente) vivendo a pieno negli anni dell’adolescenza, il periodo d’oro del Rock anni 90: Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden, Placebo, Smashing Pumpkins. Da allora non mi sono più fermato.

Qual è il tuo gruppo preferito e perché?

Domanda difficile, negli anni ho avuto tanti gruppi preferiti. Oggi mi sono stabilizzato con una ristretta cerchia di preferiti:
Pink Floyd e Led Zeppelin se guardo al passato, QOTSA se voglio sfo…

Live selection - Dio live in Germany 2009

Mandolin Brothers @Alzati Lazzaro

Inizio stagione 2020 col botto all'Alzati Lazzaro di Gattorna  dove si sono esibiti gli esplosivi Mandolin Brothers!



Il set ha inizio con  le proposte dagli ultimi due album della band, che ha appena compiuto quarant'anni di attività (con numerosi cambi di formazione) , ed è subito rock 'n roll!

Il frontman Jimmy Ragazzon si esibisce da anni e lo si nota in tanti gesti e in tanti passaggi del cantato, in cui passa da sussurrare al microfono a urlare con il suo tono blueseggiante, bellissime le interpretazioni di It's Time e My Girl in Blue.



Alla chitarra poi i due: Paolo "hotfingers" Canevari e Marco Rovino si scambiano assoli del miglior rock blues e quando arrivano le canzoni che necessitano di mandolino ecco che Rovino si trasforma in un mostro di bravura con questo piccolo ma potente strumento.

Ritmica tenuta allla perfezione dal batterista Daniele Negro e dal bassista Joe Barreca, in grado di concedere gli spazi necessari agli assoli chitarristicima tenendo …

Wave of Rock by Nico.free.life: Patti Smith

Buongiorno miei carissimi rockers...!!
Auguro buona lettura a tutti... proseguendo con un altra delle più grandi donne che hanno contribuito ed avuto successo nella musica rock vi annuncio Patricia Lee Smith alias Patti Smith.


Nata il 30 dicembre 1946.... definita per il suo stile musicale...la" Poetessa del rock".Ha segnato la musica degli anni'70,una grande icona!ha dichiarato che non avrebbe mai pensato di diventare una rock star dato che lei amava scrivere poesie....!!e da qui possiamo ritrovare tutta la sua passione nei brani che hanno spopolato in questi anni.
Da ragazza Patti aveva problemi di salute...e questo le portava ad avere  spesso la febbre...che in "senso positivo" ispiravano  e allucinavano le scritture delle sue canzoni,ad avere una voce febbrile,rauca e graffiante sua caratteristica nel cantare.Scrisse così il suo più grande capolavoro "Horses".

Fu una grande rivoluzionaria nel rock anni 70, protagonista del proto-punk e New wave, molto…

It's only Rock 'n roll by Paolo Maiorino : Steve Hackett

Il mio Jack Frusciante si chiama Steve Hackett ed ad un certo punto penso’ bene di uscire dal gruppo, che nel caso erano i Genesis ed io che ero poco più di un bambino ma la vissi come un dramma.

 Due anni prima, nel 1975 era già uscito Peter Gabriel e sembrava proprio che la mia band stesse perdendo i pezzi. Dunque era il 1977 e ricordo lo stato di confusione tra album dei residui Genesis e dischi da solista di Gabriel e Hackett. In particolare Spectral Mornings del 79 fu il mio disco del cuore e credetemi quando dico che ancora oggi lo ascolto con quella passione e quell’immaginazione che animava i miei pensieri di allora .




La vita mi ha riservato tante sorprese. Molte bellissime ed inaspettate. Gli anni sono trascorsi , Steve Hackett ha continuato a fare dischi e tour ed io sono passato da appassionato a critico musicale e poi discografico .
Una decina d’anni fa la mia casa discografica penso’ bene di acquistare l’etichetta tedesca Century Media che nel suo roster aveva un’altra label…

Lez PUNK! By Jo

Hello motherfuckers! 
Mi chiamo Jo, sono la tipica ragazza con giubbotto di pelle e capelli colorati e sono qua per parlarvi di quella corrente anticonformista e anarchica, e soprattutto della sua musica: il Punk.



Come citato nell'accuratissima Wikipedia, Punk è una persona senza alcun valore, un rifiuto...e direbbero proprio così i giovani degli anni settanta (anni della nascita del Punk) andando in giro a cantare "Anarchy in the UK", "I wanna be sedated" o "I fought the law", tipiche canzoni dei fondatori del Punk ormai diventati inni.



Come abbiamo detto sopra, i punk sono persone senza valore giusto? E allora perchè impegnarsi nello scrivere le canzoni? Infatti queste ultime spesso e volentieri non superavano il minuto e mezzo di durata, però i testi lanciavano messaggi diretti di solito riguardanti la politica, il tutto accompagnato da suoni duri e poco melodici. Beh che dire...è comunque un movimento rivoluzionario e come tale deve "scandaliz…

Wave Of Rock by @nico.free.life : Joan Jett

Buongiorno e buona lettura, cari amici lettori di WAVE OF ROCK..continua la mia ricerca e il mio approfondimento per le sacre e poche donne rockers.

Il rock al femminile che ha lasciato impronte non poco indifferenti ed ha segnato momenti importanti per la carriera di alcune donne dal carattere forte ed imponente.



Oggi vi racconterò della intramontabile Joan Marie Larkin.... alias Joan Jett anno 1958!!la sua carriera artistica inizió nel 1975,era cantante,chitarrista,bassista e produttrice discografica... insomma completa a 365 gradi.

In  questo anno fondò il gruppo delle Runaways.Una rock band tutta al femminile...5 ragazze lanciate verso il successo!!il gruppo aveva un orientamento hard rock,glam rock e punk rock.La band inizialmente pubblicava cover di artisti famosi degli anni 50 e 60 e solo negli anni 90 la Jett  dimostrò di essere una grande artista ma soprattutto un modello alla quale tutte le donne si ispiravano per la loro musica.

La Jett dichiarò all'epoca "eravamo stra…

It's only rock 'n roll by Paolo Maiorino : Led Zeppelin

Ho scoperto i Led Zeppelin giovanissimo, verso la fine degli anni 70, ma curiosamente è stato nel periodo americano da metà anni 80 che ho veramente approfondito la conoscenza del loro incredibile repertorio. E come succede quando scopri qualcosa di cui esiste già una ricca discografia ho ascoltato random e scriteriatamente tutto quello che riuscivo a trovare . C’era una stazione radio ad Atlanta, credo fosse 96 Rock che trasmetteva abitualmente 10-15 pezzi degli Zeps tutti i santi giorni ! Ed il mio roommate Rick era un super fan! Tornato in Italia nel 1991 rimasi folgorato da un album da solista di Robert Plant, Fate of Nations del 1993. Un album che mi ha veramente cambiato la vita e che non smetterò mai di ascoltare . 

Ho sempre amato la spiritualità di Plant. Anzi, facendo un passo indietro ai tempi di Manic Nirvana mi ritrovai un giorno a Roma a fare da interprete per la sua conferenza stampa. Fate of nations e’ uno dei miei 5 dischi preferiti di sempre . Credo di averlo ascoltat…

Live selection - Toto live 2013

Wave Of Rock by @nico.free.life : The Blondie

Buongiorno cari amici rockers in questo articolo vorrei  dedicare una parentesi alle poche donne del rock, ma, che comunque hanno lasciato un segno importante nella grande storia della musica,io le definirei..."poche ma buone".Una delle mie preferite?? Angela Tremble...vi starete chiedendo  di sicuro chi sia questa donna...ve lo svelo subito...alias Deborah Ann Harry.... cantante del gruppo punk rock the Blondie.

Lo sapevate?e sapevate che è stata una delle donne più importanti della storia del rock?e si...il motivo è semplice.... è stata una tra le prime donne leader di un gruppo tutto al maschile!!i Blondie nascono nel 1975 a New York....fondati da Chris Stain e la sua compagna Debby Harry ,nel 1978 esce il loro 3 disco intitolato Parallel lines...un disco con un sound anni 60...e una indimenticabile copertina tutta in stile retrò... questo lp contiene il brano "One way or another", uno dei miei preferiti.



Il significato del titolo di  questa canzone è "in un …

It's only Rock 'n roll By Paolo Maiorino : Bon Jovi

Altra storia incredibile. 1984, affamato come si può essere di musica a 17 anni, leggo la recensione del primo disco dei Bon Jovi su Rockerilla e quando nel mio negozio di dischi preferito a Roma, Revolver (nella sede storica di via dei Portoghesi a Trastevere) mi capita di trovarlo in vinile ovviamente, lo compro. E mi piace, non mi fa impazzire ma lo trovò gradevole. Erano anni dove uscivano e compravo 6-7 album a settimana  e più del doppio di quelli mi venivano registrati in cassetta. Come il secondo loro album che però fu una mezza delusione .

Nel 1986 mi diplomo in Luglio ed un mese dopo sono già negli States per iniziare l’avventura al college. Slippery When Wet esce ad Agosto di quell’anno, anticipato da “You give love a bad name”. In America esplode a livelli stratosferici, complice MTV ed il favore delle ragazzine. Vado a vederlo live con i Cinderella e resto molto colpito. Spettacolo pirotecnico ma molto suonato. Nel frattempo ho iniziato a scrivere per dei magazines italian…