Passa ai contenuti principali

Acdc- High Voltage


Gli AC/DC sono senza dubbio una delle rock band più famose di tutti i tempi.
Con le loro sonorità ruvide e senza fronzoli incarnano alla perfezione lo spirito del rock 'n' roll, anche se (e probabilmente proprio per questo) la loro formula è rimasta praticamente la stessa per tutta la carriera.
Nonostante questo i quattro australiani furono a loro modo innovativi quando pubblicarono il loro primo album High Voltage nel 1975.


Infatti, in un periodo dove la facevano da padrone le infinite suite del progressive e band come Deep Purple e Led Zeppelin che producevano brani dilatati da lunghe fughe strumentali, gli AC/DC riportarono il rock alle proprie origini.
Brani brevi e diretti di matrice blues e rock 'n' roll: non c'è spazio per ipertecnicismi fini a se stessi.



Oltre alla chitarra solista di Angus Young (la bellissima Gibson SG detta anche "diavoletto") completano la formazione i compianti Bon Scott alla voce e Malcolm Young alla chitarra ritmica, Mark Evans al basso e Phil Rudd alla batteria.

The Jack è puro blues reso alla perfezione dall'ugola graffiante di Scott. La title track uno scatenato rock n roll, come suggerisce il titolo.
Brani come T.N.T. e It's a Long Way to the Top (If You Wanna Rock 'n' Roll) sono perfetti per coinvolgere il pubblico dal vivo.


Le chitarre si esibiscono in riff semplici, ma molto coinvolgenti e assoli mai fini a se stessi.
Nessuna canzone è di troppo e i 45 minuti dell'album volano via senza mai annoiare.
Da qui in poi gli australiani intraprenderanno una rapida scalata verso il successo con altri grandi dischi.
Ma se si vuole capire da dove è nata la leggenda degli AC/DC bisogna partire assolutamente da questo "elettrizzante" High Voltage.

Commenti

Post popolari in questo blog

Lez Rock L.A.C.K.S. by @fabioaxlsilv

Cari amici rockers è per me un immenso piacere darvi il benvenuto a L.A.C.K.S., un piccolo salotto un po' burlesque, con qualche soprammobile kitsch, dove ci si può sempre sedere su una comoda poltrona, accendere un giradischi e iniziare un viaggio con il gracchiare di un vinile. Un soggiorno in cui aleggia nell’aria un mantra “Là dove c'è buona musica troverai persone vere”.  Chi ha visto le anteprime pubblicate finora dalla redazione di LEZ Rock può essersi fatto un'idea. Beh, è finalmente arrivato il momento in cui posso svelarvi ogni segreto, ogni arcano mistero dietro a questo acronimo e voglio cominciare dal suo significato letterale.  Lacks è una parola inglese che significa "vuoto, lacuna, mancanza". Chi non le ha mai avute, sentite sulla propria pelle, nelle proprie viscere del proprio ego nella vita?! Tutti, è inutile far finta. Ognuno di noi sicuramente ha provato un senso di inadeguatezza davanti a qualcuno o qualcosa in una data situazione durante la

Intervista a Ell'n' Rock

Ciao Elena, abbiamo visto come altre migliaia di persone le tue dirette Dj set su Facebook e vorremmo porti alcune domande. Com'è nata l'idea di portare il Rock nelle case degli italiani con un Dj set live direttamente da casa tua? Questo esperimento è nato quasi per caso : domenica 15 marzo doveva essere il mio primo esordio in pubblico come dj, avrei dovuto esibirmi al più importante motoraduno del Friuli assieme ad un altro collega, dj Pippo City rocker, ma causa imminente ordinanza per emergenza Covid19, l'evento è stato immediatamente annullato. Io ero talmente euforica ma delusa al contempo di questa improvvisa ordinanza, che non mi davo pace al pensiero di non potermi esibire in pubblico, così mi sono armata di coraggio e ho improvvisato un dj set in diretta sulla mia pagina pubblica, per la prima volta in vita mia, direttamente da casa e con i pochi mezzi tecnici che avevo a disposizione, intitolando questo progetto QUARANTENA IN ROCK.. Esperimento a quan

Rock film -School of Rock (2003)

Dewey Finn, eccentrico chitarrista costantemente al verde, viene cacciato dalla sua band e si ritrova a fare il supplente in una scuola per fortunati rampolli..... Guarda il film sul nostro blog LEGALMENTE acquistandolo da Google! ù