Passa ai contenuti principali

Intervista agli Aria, la band Heavy Metal più famosa di Russia! (English version at the end)


Dopo il nostro "Rock around the world" in Russia abbiamo scoperto molte band rock,gli Aria sono la più famosa di tutte e li abbiamo intervistati: Vitaly Dubinin  (Bassista degli Aria) ci da le sue risposte! 

Partiamo dalla fondazione della band dove, quando e perché ?!

 Tutto è iniziato in URSS nel 1985. La band è stata fondata dal mio compagno di band il chitarrista Vladimir Holstinin che aveva avuto l'idea di creare una band heavy metal.  La data di nascita ufficiale è considerata il giorno in cui è stato pubblicato il primo album "Megalomania" - 1985.

 Abbiamo iniziato Solo per divertimento.  Volevamo suonare heavy metal.  Nessuno poteva immaginare che questa musica potesse essere suonata in URSS.


Cosa ci dite del vostro ultimo album? , pensiamo che sia fantastico e che meriti di essere ascoltato qui in Italia.

 Sì, il nostro ultimo album "Curse of the Seas" è stato accolto calorosamente nei paesi europei.
 Personalmente mi piace l'album. Le opinioni sono diverse. Questo longplay sembra sano. Anche se tutti hanno lavorato esclusivamente sulle sue canzoni, il suono dell'album è completo.
 Siamo molto felici di sapere che la nostra musica è ascoltata all'estero anche se cantiamo in russo. Ci è piaciuto lavorare su questo lavoro e ci ha ispirato a creare nuovi progetti come il nostro spettacolo di concerti "Ospite dal regno delle ombre" con il quale faremo un tour negli stadi questo autunno. Uno degli spettacoli sarà a Mosca il 4 novembre, celebreremo il 35 ° anniversario degli Aria.
 Considero questo album il migliore da quando "Khimera" è stato pubblicato nel 2001. Inoltre, è stato mixato dal leggendario Roy Z che ha creato un suono unico per questo lavoro.


Com'è la situazione del rock nel vostro paese? C'è molto seguito? 

 Sì, la musica rock è ancora viva, tuttavia, i generi di tendenza sono principalmente hip hop e musica pop.  Non ci sono così tante buone band, ma se la musica è buona, avrà i suoi fan.  Penso che non sia solo in Russia, la situazione è la stessa a livello globale.

 Il nostro paese è molto grande e molto diverso. È bello poterlo girare tutto quando presentiamo il nostro nuovo album. Persone diverse, architettura, cibo, cultura e così via.
 Per quanto riguarda la mia origine, ho incontrato Vladimir Holstinin nella mia università. Abbiamo formato la band "Magical Twilight" nel 1976, dove abbiamo suonato per diversi anni, successivamente mi sono unito agli "Alpha" nel 1983. Lo stesso anno mi sono trasferito a "Singing Hearts" dove ho trascorso 11 mesi, e successivamente, nel 1987, ho partecipato al famoso video musicale «Closing the Circle» con Kris Kelmi, che è diventato un grande successo. E infine lo stesso anno (1987) fui invitato ad unirmi agli Aria quando ci fu il primo cambio di formazione.


Qual'è la tua opinione sul rock n roll?  Pensi che sia ancora vivo?

 Ovviamente lo è.  Finché suoneremo, sarà vivo.

 Il nostro Blog, qui in Italia, cerca di rendere il rock n roll la musica più ascoltata, nei giovani, hai un'opinione o un consiglio?

 Fai quello che ti piace, fallo costantemente e lavora sulla qualità.  Il risultato busserà alla porta un giorno.

Quali sono i momenti migliori dei tuoi concerti?

 Penso che il concerto sia il momento migliore della giornata in tournée.  Non puoi scegliere un brano o un momento speciale.  Riguarda le vibrazioni che senti durante il concerto.


Qual è il tuo artista preferito? 

Direi che all'inizio erano "I Beatles".  Successivamente è stata la musica rock degli anni '70.  E più tardi abbiamo scoperto che c'erano band come Judas Priest, Iron Maiden e così via.

Parlaci del tuo primo concerto.

Intendi il primo negli Aria?  È stato fantastico  Anche se non avevamo abbastanza canzoni, solo 10. Quindi il concerto non è stato così lungo.  Ma tutto è andato bene perché abbiamo fatto molte prove prima dell'evento .  
Mi sentivo come un membro a pieno titolo della band ed ero felice di essere finalmente al mio posto.

 Se ti dico rock and roll tu rispondi?

 Haha, forse potrei solo aggiungere:
 Stay Heavy!  L'heavy metal è la nostra religione!

Vi aspettiamo in Italia!  Quando vorreste venire?

 Siamo pronti a venire in qualsqiasi momento.  Non appena le organizzazioni di concerti locali ci inviteranno, arriveremo in Italia e suoneremo sul palco italiano!




English version 


Starting with your band foundation where, when and why?!

It all started back in USSR in 1985. The band was found by my bandmate the guitar player Vladimir Holstinin who had an idea of creating a heavy metal band. The official birth date is considered to be the day when the first album “Megalomania” was released — 1985.
Why we started? Just for fun. We wanted to play heavy metal. No one could imagine that this music could be played in the USSR.

How about your last album ? , we think is amazing and it deserve to be listen here in Italy. 

Yeah, our newest album “Curse of the Seas” was warmly welcomed in European countries. 
Me personally I like the album. The opinions differ. This longplay sounds wholesome. Even though everyone worked on his songs solely, the album sound complete.
We are very happy to know that our music is listened abroad even though we sing in Russian. We enjoyed working on this work and it inspired us to create new projects like our concert show “Guest from the Shadow Kingdom” with which we are going to do a stadium tour this autumn. One of the shows will be in Moscow on November 4, we will celebrated Aria’s 35 years anniversary.
I consider this album the best since “Khimera” that was released in 2001. Also, it was mixed by legendary Roy Z who created a unique sound for this work.


What is the mood about Rock in your country, it have a lot of following?

Yes, Rock music is still alive, however, trending genres are mainly hip hop and pop music. Not so many good bands, but if the music is good, it will have its fans. I think it’s not only in Russia, the situation is the same globally.

Tell us about your country and your origins as musicians.
Our country is very large and very different. That’s cool that we can travel around it when presenting our new album. Different people, architecture, food, culture and so on. 
As for my origin, I met Vladimir Holstinin in my university. We formed the band “Magical Twilight” in 1976 where we played for several years, afterwards I joined “Alpha” in 1983. The same year I moved to “Singing Hearts” where I spent 11 months, and afterwards in 1987 I did my solo career and I participated in the famous «Closing the Circle» music video with Kris Kelmi which became a big hit. And finally the same year (1987) I was invited to Aria when there was the first cast change.

How is your opinion about rock n roll? You think is still alive?

Of course, it is. As long as we play, it will be alive.

Our blog here in Italy try to make rock n roll the most listened music, in the youngest people, do you have an opinion or advice for it? 

Do what you like, do you it constantly and work on the quality. The result will knock on the door one day. 

What are the best moment in your concert? 

The concert is the best time of the touring day I think. You cannot choose one special song or moment. It’s all about the vibes you feel throughout the gig.

What are you prefer artist?

What do you mean by that? If I understood you correctly, I would say that at first it was “The Beatles”. Afterwards it was rock music of 70’s. And later we found out that there were bands like Judas Priest, Iron Maiden and so on.

Tell us about your first concert

You mean the first in Aria? It was great. Even though we didn’t have enough songs, only 10. So the gig wasn’t so long. But everything went well because we did many rehearsals before head. I felt myself as a full member of the band and was happy that I was finally on my place. 

If I Said rock n roll you say? 

Haha, maybe I could just add: 
Stay heavy! Heavy metal is our religion!

We wait you in Italy! When do you Like to come? 

We are ready to come anytime. As soon as local concert organisations invite us, we will arrive to Italy and rock on the Italian stage!



Commenti

Post popolari in questo blog

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione. 

Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti. 



Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa splendida realtà co…

Intervista a Ell'n' Rock

Ciao Elena, abbiamo visto come altre migliaia di persone le tue dirette Dj set su Facebook e vorremmo porti alcune domande.




Com'è nata l'idea di portare il Rock nelle case degli italiani con un Dj set live direttamente da casa tua?

Questo esperimento è nato quasi per caso : domenica 15 marzo doveva essere il mio primo esordio in pubblico come dj, avrei dovuto esibirmi al più importante motoraduno del Friuli assieme ad un altro collega, dj Pippo City rocker, ma causa imminente ordinanza per emergenza Covid19, l'evento è stato immediatamente annullato. Io ero talmente euforica ma delusa al contempo di questa improvvisa ordinanza, che non mi davo pace al pensiero di non potermi esibire in pubblico, così mi sono armata di coraggio e ho improvvisato un dj set in diretta sulla mia pagina pubblica, per la prima volta in vita mia, direttamente da casa e con i pochi mezzi tecnici che avevo a disposizione, intitolando questo progetto QUARANTENA IN ROCK.. Esperimento a quanto pare, inc…

Rock film -School of Rock (2003)

Dewey Finn, eccentrico chitarrista costantemente al verde, viene cacciato dalla sua band e si ritrova a fare il supplente in una scuola per fortunati rampolli.....
Guarda il film sul nostro blog LEGALMENTE acquistandolo da Google!
ù