Passa ai contenuti principali

Rock stories- Mostro marino rosa

Tratto  dal libro Rock Bazar di Massimo Cotto.

Il concerto dei Pink Floyd del 14 aprile 1969 alla Royal Festival Hall di Londra ha il sapore della rivincita. Soltanto due anni prima erano stati cacciati dalla sala gemella, la Queen Elizabeth Hall, colpevoli di aver lanciato petali e bolle di sapone che, secondo gli austeri proprietari, avevano sporcato e rovinato le poltrone di velluto.

I Pink Floyd hanno preparato ogni cosa alla perfezione. Tutto deve essere perfetto.

Il concerto ha inizio. La sala è piena. Ci sono 2.900 posti a sedere, uno spettacolo.

I Pink Floyd danno vita a una rappresentazione di suoni, voci e rumori mai così perfetta. Si sentono respiri affannosi, porte che sbattono, onde che si infrangono e gabbiani che alzano il loro verso. A un certo punto, i membri della band prendono seghe, martelli e chiodi e costruiscono in tempo reale un tavolo, quindi è la volta dei roadies a salire sul palco con dei piccoli fornelli a gas sui quali scaldano l’acqua e poi servono il tè ai Floyd.

Meraviglioso. Ma il meglio deve ancora venire. L’amico Peter Dockley sale sul palco indossando una maschera antigas e un costume da mostro marino, poi urina acqua sulle prime file.

Il pubblico è sbalordito ed entusiasta. Tutto scorre liscio fino a quando una messa a terra difettosa trasferisce a David Gilmour una potente scarica elettrica che lo scaraventa giù dal palco. Niente di grave. Il pubblico fatica ad accorgersi del rischio corso. Pensa che anche quella è una diavoleria dei Pink Floyd.




Commenti

Post popolari in questo blog

Lez Rock L.A.C.K.S. by @fabioaxlsilv

Cari amici rockers è per me un immenso piacere darvi il benvenuto a L.A.C.K.S., un piccolo salotto un po' burlesque, con qualche soprammobile kitsch, dove ci si può sempre sedere su una comoda poltrona, accendere un giradischi e iniziare un viaggio con il gracchiare di un vinile. Un soggiorno in cui aleggia nell’aria un mantra “Là dove c'è buona musica troverai persone vere”.  Chi ha visto le anteprime pubblicate finora dalla redazione di LEZ Rock può essersi fatto un'idea. Beh, è finalmente arrivato il momento in cui posso svelarvi ogni segreto, ogni arcano mistero dietro a questo acronimo e voglio cominciare dal suo significato letterale.  Lacks è una parola inglese che significa "vuoto, lacuna, mancanza". Chi non le ha mai avute, sentite sulla propria pelle, nelle proprie viscere del proprio ego nella vita?! Tutti, è inutile far finta. Ognuno di noi sicuramente ha provato un senso di inadeguatezza davanti a qualcuno o qualcosa in una data situazione durante la

Intervista allo storico club underground di Genova, il Quaalude!

Abbiamo intervistato i gestori del locale storico Genovese, il QUAALUDE, sito in Piazza Sarzano e  punto di ritrovo per tutti i rockers della città; in questo momento sta soffrendo gli effetti della pandemia, come tutto il settore live. Ecco cosa ne pensano di tutto ciò: La nostra prima domanda sarebbe "come va?", ma conosciamo la situazione e allora vi chiediamo, quanto vi manca potere lavorare e il contatto con i vostri rockers di Genova?  Non hai idea di quanto soffriamo! Mi capirai se ti dico che il Club per noi è un vero momento di incontro con i nostri fratelli di musica, i Quaaluders, che da anni frequentano il circolo. Pensare a tutti i gruppi che ci contattano per una serata, il non poter nemmeno ipotizzare una data di riapertura.. E' veramente dura. Mentre stavamo provando una soluzione alternativa per riaprire e fare le nostre serate musicali è arrivato il nuovo (o meglio vecchio, vista la velocità con cui li scrivono...) DPCM, ultima mazzata per la quasi rovi

Rock film -School of Rock (2003)

Dewey Finn, eccentrico chitarrista costantemente al verde, viene cacciato dalla sua band e si ritrova a fare il supplente in una scuola per fortunati rampolli..... Guarda il film sul nostro blog LEGALMENTE acquistandolo da Google! ù